Un giorno Alice arrivò a un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull’albero.
“Che strada devo prendere?” chiese.
La risposta fu una domanda: “Dove vuoi andare?”
“Non lo so”, rispose Alice.
“Allora, – disse lo Stregatto – non ha importanza”.
Stregatto, […] potresti dirmi, per favore, quale strada devo prendere per uscire da qui?”
“Tutto dipende da dove vuoi andare,” disse il Gatto.
“Non mi importa molto…” disse Alice.
“Allora non importa quale via sceglierai,” disse il Gatto.
“…basta che arrivi da qualche parte,” aggiunse Alice come spiegazione.
“Oh, di sicuro lo farai,” disse il Gatto, “se solo camminerai abbastanza a lungo.”
Alice sentì che tale affermazione non poteva essere contraddetta, così provò con un’altra domanda: “Che tipo di gente abita da queste parti?”
“In quella direzione,” disse il gatto, agitando la sua zampa destra, “vive un Cappellaio: e in quella direzione,” agitando l’altra zampa, “vive una Lepre Marzolina. Visita quello che preferisci: tanto sono entrambi matti.”
“Ma io non voglio andare in mezzo ai matti,” si lamentò Alice.
“Oh, non hai altra scelta,” disse il Gatto: “qui siamo tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta.”
“Come lo sai che sono matta?” disse Alice.
“Devi esserlo,” disse il Gatto, “altrimenti non saresti venuta qua.”

“Alice nel paese delle meraviglie”, Lewis Carroll, anno 1865.

Tra i diversi gatti che Costanza ha accudito, vi era Gastone il più amato.

Condividi dove vuoi

sostienici: clicca QUI per bonifico bancario

Bonifico Bancario

intestato a Fondazione Malagutti onlus

Causale: Comunità Minori

BPM – filiale Mantova 2 – Viale Risorgimento, 69 – 46100 Mantova

IBAN: IT 65 N 05034 11504 000000005239

SWIFT: BAPPIT21P48

Benefici fiscali

Le persone fisiche possono detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato fino ad un massimo di Euro 30.000,00 (Articolo 83 Dlgs 117/17), o dedurre l’importo donato senza limite assoluto ma entro il 10% del reddito complessivo dichiarato.
L’importo è elevato al 35 per cento degli oneri sostenuti dal contribuente, qualora l’erogazione liberale in denaro sia a favore di organizzazioni di volontariato.

Le imprese possono dedurre l’importo donato senza limite assoluto ma entro il 10% del reddito complessivo dichiarato (senza il limite dei 70.000 euro, come precedentemente previsto). Inoltre, sempre nel limite del 10%, nel caso in cui la deduzione superi il valore del reddito complessivo dichiarato al netto di altre deduzioni, la parte di deduzione non goduta può essere riportata nelle dichiarazioni successive, fino al quarto periodo d’imposta successivo.

Condizione per la deducibilità è che tali erogazioni e contributi devono essere eseguiti tramite banca o ufficio postale ovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del Decreto Leg.vo 9/7/1997, n. 214.
Le erogazioni in denaro contante non possono essere detratte.